Cronaca

L'ennesimo femminicidio

Cadoneghe (Pd), uccide la moglie con un coltello da cucina

L'uomo ha confessato il delitto ai carabinieri. L'omicidio proprio nella giornata contro la violenza sulle donne.
Credits © Ivana Godnik Rai Tgr Veneto La casa dov'è avvenuto il femminicidio, a Cadoneghe (Padova)
La casa dov'è avvenuto il femminicidio, a Cadoneghe (Padova)
Uccisa nel suo letto
Una pugnalata a mezzanotte in pieno petto. E' stata uccisa con questa violenza, con un coltello da cucina, Abiou Aycha Nata, trent'anni, assassinata dal marito di 39 nella casa dove abitavano a Cadoneghe, nel padovano. Jennati Abdefettah, di origini marocchine, lavora come magazziniere, come la moglie. Ad avvertire i carabinieri è stato proprio lui con una telefonata. "Ho ucciso mia moglie, venite", ha detto al 112. La donna è stata trovata distesa sul letto senza vita. 

I tre figli erano in casa 
La coppia ha tre figli, di 9, 7 e 4 anni, presenti in casa al momento della violenza, non hanno visto ne sentito nulla perchè stavano dormendo. Ora sono stati affidati ad un'amica, vicina di casa. Sui motivi che avrebbero scatenato la furia non ci sono ancora certezze. Forse la gelosia. Ad inizio ottobre, la vittima aveva denunciato il comportamento violento dell'uomo, ma poi aveva ritirato la denuncia, decidendo anche di rientrare a casa con i bimbi. Il marito le aveva confidato la sua volontà di accoltellarla, da qui la prima scelta di abbandonare l'abitazione.




 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca