Veneto
14 Aprile 2021 Aggiornato alle 19:05
Salute

Sarebbe stato difficile garantire tutti gli approvvigionamenti

Le farmacie rinunciano ai vaccini antinfluenzali, lasciandoli alla Regione

Lo hanno deciso le associazioni di categoria venete. La Regione potrà così disporre di circa 30mila dosi in più per diverse esigenze
Credits © Tgr Veneto Vaccini in scatola pronti per essere iniettati
Vaccini in scatola pronti per essere iniettati
"Grande spirito di squadra dei farmacisti"
A rendere noto la rincuncia delle farmacie è stata l'assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin. "I farmacisti - ha dichiarato l'assessore - hanno fatto questa scelta dimostrando un grande spirito di squadra, rendendosi conto della difficoltà della situazione, e lasciando queste dosi a disposizione del sistema sanitario pubblico". 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute