Cronaca

La protesta pacifica di un gruppo di attivisti

Venezia, iniziato il G20 dell'Economia. Primi interventi e prime proteste

In concomitanza all'avvio dei lavori all'Arsenale, la manifestazione degli ambientalisti di Extinction Rebellion
Credits © Tgr Veneto Venezia G20, protesta di Extinction Rebellion
Venezia G20, protesta di Extinction Rebellion
Stamattina l'inizio dei lavori del G20, vertice dei ministri delle finanze e governatori a Venezia, il primo in presenza dall'inizio della pandemia. Ad aprire il summit la conferenza annua del forum globale della produttivita' Ocse-G20. Nella conferenza, che proseguira' domani con un intervento del ministro dell'economia Daniele Franco, parlano oggi Riccardo Barbieri, capo economista del Mef, Laurence Boone, capo economista dell'Ocse e Federico Signorini, direttore generale della Banca d'Italia.
I primi interventi
L'Ocse spiega che "i gap di produttivita' fra imprese sono rilevanti e persistenti nella maggior parte dei paesi e settori. Tuttavia, se affrontati, questi gap presentano un importante potenziale per alzare la produttivita', a patto di affrontare le cause di ritardi e divari" 
 La prima protesta 
Una ventina di attivisti di Extinction Rebellion si sono abbarbicati ai cancelli dell'Arsenale di Venezia, al cui interno sono in corso i lavori del G20 dell'Economia. "Obiettivo della prima azione di disobbedienza civile nonviolenta- rivendica il movimento in una nota- è quello di mettere in evidenza la distanza tra i rappresentanti dei 20 Paesi più potenti del mondo, riuniti per discutere le linee politiche ed economiche da intraprendere per la ripresa mondiale, e gli interessi dei cittadini di tutto il mondo, che vivranno in prima persona gli effetti di quelle stesse decisioni".

(Fonte Ansa)

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca