Cronaca

Verona, l'omicidio di Chiara Ugolini: il punto sulle indagini

Saranno ulteriori esami seguiti all'autopsia a chiarire come sia morta la giovane, sul suo corpo diversi traumi compatibili con un'aggressione e una colluttazione.
di Elena Chemello
Credits © Tgr Veneto Chiara Ugolini
Chiara Ugolini
Giovedì sera a Fumane (VR) c'è stata la veglia di preghiera per ricordare Chiara Ugolini, la giovane uccisa domenica, a Calmasino, dal vicino di casa.  C'erano gli amici di infanzia, le maestre, le compagne della squadra di pallavolo, il sindaco. Tanta gente per dimostrare affetto e vicinanza alla famiglia.

In questo paese della Valpolicella la giovane aveva trascorso gran parte della sua breve vita. Un'esistenza stroncata a 27 anni dalla furia omicida di Emanuele Impellizzeri, il vicino che prima ha ammesso il crimine e poi davanti al magistrato ha fatto scena muta.

Saranno ulteriori esami seguiti all'autopsia a chiarire come sia morta Chiara. Sul suo corpo diversi traumi compatibili con un'aggressione e una colluttazione, il suo tentativo di difendersi, Ma accanto a lei c'erano anche tracce di candeggina su uno straccio. In attesa dei risultati il magistrato ha dato il nulla osta per i funerali della giovane donna.

La Procura di Verona intanto attende gli atti dal tribunale di Firenze dove Impellizzeri, che si era dato alla fuga, è stato arrestato e dove si trova in carcere in attesa del trasferimento che non avverrà prima di una decina giorni per i protocolli anti-covid. Non appena possibile verrà interrogato dai magistrati veronesi. Secondo il legale che lo difende è intenzionato a rispondere alle domande.

Il servizio di Elena Chemello

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca