Veneto
22 Ottobre 2021 Aggiornato alle 19:06
Cronaca

Verona

L'omicidio di Chiara Ugolini: Emanuele Impellizzeri suicida in carcere

Lo hanno trovato senza vita nella sua cella del carcere di Montorio alle 5 e mezzo del mattino. Oggi era previsto il suo interrogatorio
di Sara Barovier
Credits © Tgr Veneto Chiara Ugolini
Chiara Ugolini
Le guardie carcerarie lo hanno trovato senza vita nella sua cella del carcere veronese di Montorio alle 5 e mezzo del mattino. Si è impiccato utilizzando il lenzuolo della sua branda. E' morto così Emanuele Impellizzeri, 38 anni, il vicino di casa della 27enne Chiara Ugolini, accusato di averla uccisa il 5 settembre scorso nell'appartamento che la ragazza condivideva con il compagno a Calmasino di Bardolino, nel veronese. 

In mattinata Impellizzeri avrebbe dovuto comparire davanti al pm. Voleva parlare, dopo che nei precedenti interrogatori si era avvalso della facoltà di non rispondere. "Pare avesse intenzione di smentire il movente sessuale", spiega ora il suo legale, l'avvocato Mattia Guidato, che si dice sorpreso per un suicidio che lascia senza risposta molti interrogativi. Tentativo di furto, di violenza sessuale, oppure vendetta? Chiara Ugolini pochi giorni prima di morire si era intromessa in una lite tra Impellizzeri e la sua compagna.

Ora il fascicolo verrà archiviato. Non si saprà la verità sul movente della brutale aggressione a Chiara, sullo straccio imbevuto di candeggina premuto sulla bocca della ragazza per zittirla, sui graffi che lei ha lasciato sulla faccia del suo assassino, in un estremo tentativo di difesa. 

Il servizio di Sara Barovier, montaggio Marco Pacifico
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_BAROVIER - SUICIDIO IMPELLIZZERI.mxf
L'intervista di Alessia Piovesan alla procuratrice capo di Verona, Angela Barbaglio
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_PIOVESAN - PROCURATORE VR CASO UGOLINI.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca