Veneto
28 Gennaio 2022 Aggiornato alle 17:20
Economia & Lavoro

Trichiana (BL), Ideal Standard chiude: 450 lavoratori resteranno a casa

Due giorni di sciopero. L'azienda ha ufficializzato la decisione di chiudere lo stabilimento bellunese. Un intero territorio messo in ginocchio. A rischio anche il posto di 300 dipendenti di Acc, ex Wambao
di Milva Andriolli
Credits © Milva Andriolli Tgr Veneto I lavoratori in sciopero
I lavoratori in sciopero
La multinazionale belga ha deciso: nei prossimi mesi chiude il sito produttivo di sanitari di Trichiana (BL), uno dei 17 che la Ideal Standard ha sparsi nel mondo. Mercoledì la doccia fredda al Ministero dello Sviluppo Economico, nell'incontro con i sindacati. A casa 450 dipendenti più l'indotto.

Capitolo chiuso? A Trichiana, la risposta è stata immediata. Ma come salvare lo stabilimento se la direzione a Bruxelles ha deciso per la chiusura? Il 5 novembre, vertice in Regione, l'11 si torna a Roma. Dietro Ideal Standard due fondi, uno americano e uno australiano. È il volto spietato del capitalismo, lontano dal lavoro, dal prodotto e dal capitale umano che qui però ha deciso di non arrendersi.

Nel servizio di Milva Andriolli le interviste a Denise Casanova, ​Filctem Cgil Belluno, Stefano Da Canal, Femca Cisl-Rsu, Giorgio Agnoletto, Uiltec Uil Belluno, e Michele Corso, segretario Veneto Filctem Cgil 
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_ANDRIOLLI - ASSEMBLEA LAVORATORI IDEAL STANDARD.mxf
Non solo numeri, ma anche storie. Milva Andriolli ha intervistato Luca, 32 anni, da due mesi alla Ideal Standard e Fausto, 56 anni e una carriera lunga 40. Il 'bocia' siciliano e il veterano bellunese insieme per difendere una cosa loro, che va ben oltre il solo posto di lavoro.
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_ANDRIOLLI - VOX IDEAL STANDARD.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Economia & Lavoro