Veneto
24 Gennaio 2022 Aggiornato alle 17:24
Cronaca

Treviso: è morto Aldo Campeol, il 'papà' del tiramisù

Il dolce nato negli anni '70 è diventato un classico proposto nei ristoranti di ogni continente
Credits © Google common use Aldo Campeol
Aldo Campeol
Savoiardi, zucchero e uova, mascarpone, caffè e cacao amaro. Pochi ingredienti, ma un grande risultato. Parliamo di uno dei capolavori della pasticceria italiana: il Tiramisù.

Il dolce, nato a Treviso nel 1970, ha perso il suo "papà", Aldo Campeol, scomparso all'età di 93 anni. Patron dello storico ristorante "Le Beccherie", Campeol e la moglie Alba Di Pillo, co-autrice della preparazione originaria con lo chef Roberto Linguanotto, non aveva mai brevettato la ricetta. Questo, negli anni, ha fatto sì che ne nascessero altre varianti e che si narrassero altre storie sulle sue origini. La ricetta delle Beccherie fu poi depositata con atto notarile presso l'Accademia Italiana della Cucina solo nel 2010. L'enorme successo del dolce, anche all'estero, ha dato vita ad una battaglia commerciale sulla sua paternità, in particolare tra Friuli Venezia Giulia e Veneto

Il Tiramisù è diventato un classico proposto nei ristoranti di ogni continente. Alla sua preparazione sono stati intitolati nel tempo tornei e campionati di ogni tipo, compresa la "Tiramisù World Cup", una gara virtuale con 30 concorrenti.  

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca