Cronaca

Centri antiviolenza del Veneto: un'ancora di salvezza per molte donne

In quindici anni di vita hanno tenuto per mano migliaia di donne, 180 in media all'anno. Siamo andati a Bassano del Grappa (VI)
Credits © Foto Ansa Le
Le "scarpette rosse" diventate simbolo della lotta alla violenza sulle donne
In quindici anni di vita i centri antiviolenza del Veneto hanno tenuto per mano migliaia di donne, 180 in media all'anno. Donne maltrattate, violentate, senza reddito o posti dove rifugiarsi. Donne sole o sposate con figli, donne senza istruzione e donne laureate, italiane soprattutto ma anche immigrate.

Lo Sportello Donna, centro antiviolenza di Bassano del Grappa, collabora con l'Ulss 7 Pedemontana, 28 comuni in rete con gli altri centri del Veneto. Ha otto punti di ascolto, vive di fondi pubblici, regionali e nazionali, una coperta sempre troppo corta rispetto ai bisogni.

Nel servizio di Alessia Piovesan l'intervista a Maria Pia Mainardi, responsabile e fondatrice Spazio Donna
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_PIOVESAN - CENTRO ANTI VIOLENZA BASSANO.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca