Veneto
07 Dicembre 2021 Aggiornato alle 16:49
Spettacolo

Inaugurata a Venezia la stagione di Lirica e balletto del Teatro La Fenice

Apertura affidata a 'Fidelio', unica opera che Ludwig van Beethoven scrisse e riscrisse più volte.Teatro pieno in tutti i suoi posti per una prima molto attesa.
di Elena Chemello
Credits © Tgr Veneto Una scena dell'opera
Una scena dell'opera
A ricordare che il pericolo non è certo passato ci sono le mascherine sul volto dei coristi. Ma l'inaugurazione della stagione di Lirica e balletto della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia vuole essere anche un atto di speranza nel futuro. Il compito è affidato a 'Fidelio', unica opera che Ludwig van Beethoven scrisse e riscrisse più volte. Un inno all'amore, ma anche alla libertà ritrovata. Il regista Joan Anton Rechi colloca la storia nella Spagna degli anni '40. Il carcere è una grande testa, quella del tiranno. Ma grazie a chi ha fede e coraggio la libertà ritorna.

Teatro pieno in tutti i suoi posti per una prima molto attesa. Al suono dei controlli di 'green pass' sfilano istituzioni, personalità, abiti eleganti e volti noti: dalla politica, allo spettacolo, alla cultura.

Nel servizio di Elena Chemello, montato da Vito Spalluto, le interviste a Fortunato Ortombina, sovrintendente Teatro La Fenice Venezia, Tiziana Lippiello, rettrice Università Ca' Foscari Venezia, Diego Dalla Palma, truccatore, Maria Giovanna Elmi, ex annunciatrice Rai, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_CHEMELLO - PRIMA FENICE FIDELIO.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Spettacolo