Veneto
02 Dicembre 2021 Aggiornato alle 17:45
Cronaca

I dati

In Veneto 75 morti sul lavoro da gennaio a settembre

Otto al mese in media. Il 17,2 per cento in più rispetto allo scorso anno. Sono i drammatici numeri messi in fila dall'Osservatorio Vega Engeneering di Mestre
Credits © Ansa I caschi gialli simbolo dei morti sul lavoro
I caschi gialli simbolo dei morti sul lavoro
In Veneto nel 2021 da gennaio a settembre ci sono stati 75 morti sul lavoro, 8 al mese in media, pari al 17,2 per cento in più rispetto allo scorso anno. Sono drammatici i numeri messi in fila dall'Osservatorio Vega Engeneering di Mestre, che parla del "resoconto di una tragedia". Un dato in controtendenza con quello nazionale, che segna nel complesso un calo dell'1,8 per cento sul 2020.

Nonostante questo balzo, il Veneto resta comunque tra le regioni italiane che hanno meno vittime sul lavoro: è al sesto poso per indice di mortalità rispetto alla popolazione lavorativa, tra 0,75 e 1, tra i più bassi d'Italia. Quest'anno, 54 persone sono morte sul luogo di lavoro e 21 in itinere.

Verona è in cima alla classifica con 17 decessi, seguono Treviso con 14, Padova 13, Venezia 12, Vicenza 10, Rovigo 5, chiude Belluno con 4 morti. Balzo anche degli infortuni non mortali: 6826 in più sull'anno scorso, in crescita del 16 per cento. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca