Società

Padova: librerie indipendenti unite contro la violenza sulle donne

Il progetto ha l'obiettivo di stabilire un legame e dare informazioni a chi ha bisogno d'aiuto. Al centro anti violenza cittadino, nei primi otto mesi del 2021, si sono rivolte quasi 800 donne
di Arianna Garavaglia
Credits © Tgr Veneto Una libreria a Padova
Una libreria a Padova
Sul vetro un adesivo con il numero del centro antiviolenza e la risposta a domande che molte vittime si pongono prima di chiedere aiuto. E' l'iniziativa "Librerie unite contro la violenza", nata dalla collaborazione tra il Centro Veneto Progetti Donna e l'assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Padova. Fondamentale la rete di 16 librerie indipendenti che si sono messe a disposizione con uno spazio in vetrina e segnalibri dedicati da distribuire. L'obiettivo stabilire un legame e creare un dialogo con le donne vittime di violenza. 

Nel servizio di Arianna Garavaglia le interviste a Mariangela Zanni, presidente Centro Veneto Progetti Donna-Auser, e a Marianna Bonelli, libraia 
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_GARAVAGLIA - LIBRERIE CONTRO LA VIOLENZA.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Società