Cronaca

Operazione dei Carabinieri coordinati dalla DDA

Venezia, stroncato il "Clan dei mestrini", erede della Mala del Brenta

40 le misure cautelati, 80 gli indagati. Il blitz nelle province di Venezia, Padova, Treviso, Rovigo e fuori regione a Cuneo e Siena
Credits © Tgr Veneto Marghera, operazione dei carabinieri contro la Mala del Brenta
Marghera, operazione dei carabinieri contro la Mala del Brenta
Operazione all'alba dei carabinieri del Ros coordinati dalla DDA di Venezia. Blitz nel veneziano a Marghera, e contemporaneamente nelle province di Padova, Treviso, Rovigo e fuori regione a Cuneo e Siena, per stroncare la riorganizzazione del Clan dei Mestrini, una costola della Mafia del Brenta, nota in Veneto come Mala del Brenta. Una 40na le misure cautelari eseguite, 80 gli indagati. Le accuse vanno dall'estorsione ai danni di attività commerciali alla rapina, dalla detenzione di armi ed esplosivi allo spaccio di droga. L'operazione è scattata dopo un'indagine protrattasi per 5 anni. L'obiettivo principale del clan era quello di controllare e gestire le grandi rotte del flusso turistico della laguna.  

La cronaca dell'operazione nel servizio di Davide Calimani
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_CALIMANI - SEGUITO BLITZ EX-MALA.mxf
La lunga indagine è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Venezia.

Davide Calimani ha intervistato Bruno Cherchi, procuratore capo Venezia. Il montaggio è di Marco Rossetti
watchfolder_TGR_VENETO_WEB_CALIMANI - INT CHIERCHI.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca