Treviso

Uccisa al fronte contro l'esercito russo Maryana Triasko, ucraina di Villorba (TV)

Aveva 37 anni e lascia due figli di 10 e 14 anni

Uccisa al fronte contro l'esercito russo Maryana Triasko, ucraina di Villorba (TV)
Tgr Veneto
Maryana Triasko e il municipio di Villorba

Era partita per l’Ucraina, sua terra natale, il 10 aprile. Lei, Maryana Triasko infermiera 37enne, da oltre 10 anni in Italia, era tornata in patria per assistere i propri connazionali dopo l’ invasione russa. È morta ad una ventina di chilometri da Zaporizhzhia
 

Chi era Maryana 

Viveva a Villorba, nel trevigiano, insieme al marito e ai due figli una bimba di 10 anni e un maschio 14 anni. Qui lavorava come infermiera a domicilio per un’agenzia.
 

Uccisa da un drone 

Ad ucciderla, da quanto raccontato dalla sorella, sarebbe stato un drone. Negli ultimi cinque mesi si era spostata in diverse zone del territorio ucraino, fino ad essere promossa a medico da campo e mandata al fronte. Ferita, stata presa in cura dai medici che per due giorni hanno tentato tutto il possibile per salvarla. Le ferite non le hanno lasciato scampo