Spiagge d'Italia e libera concorrenza europea. Quale futuro?

Se n'è discusso all'Università di Architettura di Venezia. Concessioni demaniali tutte a bando entro due anni o gli stabilimenti balneari verrebbero chiusi d'imperio

Nel servizio le interviste a:
Ruben Baiocco, IUAV - Dip. Progett. Pianific. in ambienti complessi;
Alessandro Berton, pres. Unionmare Veneto;
Bruno Barel, Diritto dell'Unione Europea, Università di Padova