Lo studio

Parte a Padova il progetto di riabilitazione Feldenkrais per i bambini

La sperimentazione - la prima al mondo - serve a sviluppare le connessioni danneggiate da paralisi cerebrali infantili

Plastico: il cervello crea di continuo connessioni nuove o utilizza quelle note. Quindi cambia, può rigenerarsi se stimolato in modo mirato. Questa caratteristica è utile soprattutto quando emergono patologie gravi, come le paralisi cerebrali infantili, per infezioni o lesioni, in gravidanza, nel parto o nel post. Ogni anno ci sono duemila nuovi casi: all’azienda ospedaliera di Padova è partito il progetto di riabilitazione Feldenkrais, sostenuto da Regione Veneto e Fondazione Giovani Leoni. Il metodo è applicato in particolare agli adulti, ma anche sui più piccoli: un monitoraggio degli effetti del Feldenkrais su venti bambini è il primo studio specifico al mondo.

Nel servizio l'intervista a Stefano Masiero, direttore U.O.C. Neuroriabilitazione Azienda Ospedaliera di Padova