Serie B

Venezia battuto al Penzo per 3-2 dalla Reggiana

Avanti 2-0, il Venezia si è fatto rimontare. Emiliani bestia nera dei lagunari

Dopo 33 minuti il Venezia secondo in classifica va avanti di due gol ma alla fine perde 3-2 in casa contro una squadra di centro classifica. Pesce d'aprile? No, tutto vero. A passare al Penzo è la Reggiana, capace di rimontare ai lagunari il doppio vantaggio. Venezia avanti al 20' con Busio: cross di Candela, colpo di testa di Pohjanpalo che rimbalza su Rozzio, la palla arriva a Busio che sigla il vantaggio e la sesta rete personale. Poco dopo la mezz'ora il raddoppio: imbucata di Tessmann per Gytkjaer, girata in area del danese che trova pronto Pohjanpalo all'appuntamento col gol. Al primo minuto di recupero la Reggiana riapre i giochi: ci pensa Portanova, da poco subentrato all'infortunato Girma, che schiaccia di testa da pochi passi il buon cross di Fiamozzi.

Il secondo tempo

Ripresa, e dopo cinque minuti arriva il pari: corner di Cigarini, torre di Rozzio, Altare prova ad allontanare di testa ma spedisce la palla alle spalle di Joronen. Gli emiliani completano la rimonta al 20': Portanova pesca in area Pieragnolo, che con l'esterno sinistro anticipa Altare e manda in estasi i 700 tifosi ospiti. Inutili nel finale i tentativi di Altare e Tessmann: Satalino nega il pari a entrambi. Il Venezia cede il secondo posto al Como, ma tiene a distanza la Cremonese, sconfitta in casa a sorpresa dalla Feralpisalò.