La difesa dell'ex presidente Usa: "Montata in modo illegale e ingannevole"

Incalzato su presunti brogli elettorali, Donald Trump si alza e se ne va - Video

L'intervista andrà in onda il 25 aprile alle 20 su Fox Nation, il nuovo canale di Rupert Murdoch

Donald Trump è seduto di fronte a Piers Morgan, che lo intervista facendogli domande. Il clima disteso si surriscalda quando il giornalista lo incalza sul tema dei "brogli" denunciati ripetutamente dall'ex presidente degli Stati Uniti. Il tycoon sbotta, si toglie il microfono e stufo abbandona lo studio. Il “trailer" dell'intervista esclusiva mostra alcuni spezzoni, botta e risposta: “Credo di essere un uomo onesto, molto più onesto di lei”, insorge Trump mentre Morgan continua a ripetere “non sono state presentate prove delle presunte frodi elettorali”.

“Piers Morgan, come il resto dei Fake News Media, ha cercato di montare in modo illegale e ingannevole la sua lunga e noiosa intervista - ha dichiarato Trump - la buona notizia è che l'intervista era registrata”. 

Nella polemica è entrato a gamba tesa anche il partito democratico: “L'ultimo scoppio d'ira di Trump ci ricorda che il partito repubblicano si è legato a qualcuno che continua a mentire sulle elezioni Presidenziali del 2020 e sulla violenza che ha incitato il 6 gennaio (L'assalto a Capitol Hill, ndr)”.