Viaggi della speranza

A Pozzallo approdata la nave Ocean Viking, 294 migranti a bordo

La nave della ong Sos Méditerranée attendeva da dieci giorni l'assegnazione di un porto di sbarco

La nave ong Ocean Viking di Sos Méditerranée e della Federazione internazionale della Croce Rossa (IFRC), con 294 migranti a bordo, ha appena completato le manovre di ormeggio alla banchina di riva del porto di Pozzallo. Il sistema di accoglienza è pronto dopo che ieri sera è  arrivato l'ok allo sbarco nel "porto sicuro" da parte delle autorità italiane e dopo che una donna incinta di 8 mesi era stata evacuata d'urgenza insieme al marito. Un altro migrante si era tuffato in mare "per stanchezza e disperazione" come avevano sottolineato da Sos Méditerranée.

Al momento all'hot spot di Pozzallo vi sono ancora un a sessantina di migranti, si tratterebbe di 14 nuclei familiari.

Il team Usmaf sanità marittima- guidato dal medico Vincenzo Morello - è già pronto a salire a bordo per la prima ricognizione al termine della quale verrà autorizzato lo sbarco. A bordo vi sono anche un neonato di circa tre mesi e un bimbo che ha meno di 4 anni. In banchina è registrata una temperatura di 26 gradi e il vento forte, che ieri aveva spazzato il litorale ibleo, è al momento una leggera brezza.  

E a Lampedusa nella notte altri undici migranti sono approdati al molo Favaloro con un barchino di fortuna di circa 6 metri. L'imbarcazione è stata intercettata dagli uomini della Guardia di finanza a 5 miglia dalla costa. I migranti, tutti uomini e di diverse nazionalità, dopo un primo triage sanitario sono stati condotti nell'hotspot di contrada Imbriacola.