Ancora un incendio sospetto

Nuovo incendio a Belgorod, a fuoco strutture del Ministero della Difesa russo - video

Il governatore della regione russa di Belgorod, Viacheslav Gladkov ha riferito che un residente locale risulta ferito in modo lieve. E' l'ennesimo episodio di questi tipo sviluppatosi nei dintorni di Belgorod, a circa 40 km dal confine ucraino

Il governatore della regione russa di Belgorod, Viacheslav Gladkov, ha reso noto che un incendio si è sviluppato nelle installazioni del Ministero della Difesa site tra i distretti di Borisov, Belgorod e Yakovlevski. Gladkov, sul suo canale Telegram, ha riferito che nell'incendio un residente locale risulta ferito in modo lieve ed è attualmente sotto cure mediche.

E' l'ennesimo episodio di questo tipo avvenuto in Russia dall'inizio della guerra, diversi dei quali hanno coinvolto la zona di Belgorod. Il 27 aprile scorso un altro incendio divampò in un arsenale vicino alla località di Staraya Nelidovka e il giorno avanti un altro ancora in un villaggio, con il danneggiamento di quattro abitazioni per effetto - sostengono i russi - di attacchi delle forze armate ucraine in risposta all'invasione. Ma soprattutto l'episodio di oggi ricorda l'incendio del 1 aprile scorso, sempre a Belgorod che coinvolse 8 depositi di carburante e che fu più o meno da tutti attribuito alle forze ucraine che avrebbero lanciato missili sul deposito grazie al raid di due elicotteri ucraini.

Belgorod dista 40 km in linea d'aria dal confine ucraino, l'episodio del 1 aprile come pure i successivi, non è mai stato rivendicato dalle forze ucraine.