la guerra in Ucraina

“Quando ho alzato la testa di mio figlio c’era un buco, il cervello sulle mie dita”

I raccapriccianti racconti dei sopravvissuti all’occupazione russa in questo villaggio vicino a Borodjanka

In un villaggio di quattro case vicino a Borodjanka i russi hanno ucciso il figlio di questa donna, rapito e violentato per 4 ore la moglie e la vicina. Sono gli uomini a denunciare il comportamento dei soldati di Mosca, il marito della vicina racconta il ritorno a casa della moglie ed è raccapricciante e commovente allo stesso tempo.