Stati Uniti

Alexandria Ocasio-Cortez: "A 20 anni fui stuprata ma ho potuto scegliere se abortire"

La deputata democratica racconta la sua esperienza: "Ero completamente sola. Per fortuna il test fu negativo ma ciò che conta è che ho comunque avuto la possibilità di decidere cosa fare"

Alexandria Ocasio-Cortez ha rinunciato a un importante spazio della sua privacy per mettere l'esperienza vissuta a servizio della causa pro aborto in questi giorni in cui infiammano le proteste dopo la decisione della Corte Suprema di cancellarne il diritto costituzionale.

La deputata ha raccontato di aver subito uno stupro a vent'anni e ha detto di essere stata grata di avere avuto, allora, la possibilità di scegliere se interrompere la gravidanza o meno. 

"Quando avevo circa 22 o 23 anni, sono stata violentata mentre vivevo qui a New York City", ha detto alla folla riunita a Union Square Park. "Ero completamente sola. Mi sentivo completamente sola. Così sola che ho fatto un test di gravidanza in un bagno pubblico nel centro di Manhattan", ha rivelato la stella dei democratici.   

"Quando mi sono seduta lì ad aspettare quale sarebbe stato il risultato, tutto ciò che pensavo era grazie a Dio che ho almeno una scelta", ha continuato Ocasio-Cortez raccontando che  il test risultò negativo ma: "questo non importa. Questa non è una questione di diritti delle donne, è una questione che riguarda tutti noi", ha aggiunto.