Non solo 8 marzo

La console onoraria

Anna Licia Balzan

Le vele del Tuiga spiegate davanti alla facciata del Palazzo Ducale e alle cupole della Basilica di San Marco fanno pensare ad set cinematografico. In realtà è una competizione sportiva organizzata dalla console onoraria del Principato di Monaco a Venezia, Anna Licia Balzan. 

Il titolo evoca le atmosfere coinvolgenti di spy stories, ma la realtà è diversa: questa civil servant ha tutte quelle competenze per assistere in laguna i cittadini stranieri che rappresenta. Sono 500 i consoli onorari operativi in Italia. Non è un incarico diplomatico, ma un ruolo affidato a professionisti o imprenditori con un solido curriculum da esibire. Nonna di tre ragazze, Balzan auspica per loro il coraggio delle scelte indipendenti -come le ha insegnato il ‘68- e alle giovani donne consiglia di essere se stesse, di realizzare i propri sogni.