Università di Palermo

A 99 anni si laurea in Scienze filosofiche con 110 e lode

La tenacia di Giuseppe Paternò che ha concluso il percorso di studi in Scienze filosofiche discutendo la tesi "Locke/ Kierkegaard/ Heidegger e loro visioni sul cristianesimo"

Nel 2020 era diventato il laureato più anziano d'Italia a 97 anni, questa volta si è superato concedendosi a 99 anni una seconda laurea in Scienze filosofiche con 110 e lode. È l'incredibile tenacia di Giuseppe Paternò, classe 1923, diventato famoso per la sua capacità di portare avanti gli studi nonostante l'età. All'Università di Palermo, l'anziano ha discusso la tesi dal titolo “Locke/ Kierkegaard/ Heidegger e loro visioni sul cristianesimo”. 

Dopo la laurea triennale del luglio 2020 - scrive il figlio Ninni Paternò in un post su Facebook - un traguardo che si aggiunge e completa il percorso di studi ma non di impegni che lo vede impegnato nel progetto del nuovo romanzo ‘Storia dei ragazzi di via Papireto, viaggio di cento anni a Palermo’ dove saranno presenti le due tesi di laurea, quella del 2020 sui luoghi dell'anima e quest'ultima del 2022”. 

Un nuovo traguardo è all'orizzonte.