La denuncia sui social

Crazy Pizza non supera l'estate, manca l'acqua. Briatore: "Siamo nel Terzo mondo"

"Una roba incredibile che le attività commerciali a Roma chiudano per questo motivo" dice l'imprenditore nel video postato su Instagram

In una stories su Instagram Briatore si scusa con i suoi clienti e informa sulla chiusura della nota pizzeria aperta a Roma dal 15  febbraio di quest'anno: “Volevo scusarmi con tutti i clienti di Creazy pizza Roma perché ieri sera siamo stai obbligati a chiudere per mancanza d’acqua”. 

Lo spiacevole incidente ha causato 24 ore di chiusura per Crazy Pizza, l'ultimo discusso progetto dell'imprenditore, aperto a Roma dal 15 febbraio. Nel video Briatore racconta nei dettagli la vicenda lodando il lavoro della sua squadra: "Stamattina mi hanno riferito che sono arrivati con le autobotti, una roba da terzo mondo. Ci siamo adoperati noi coi nostri tecnici, abbiamo un civico vicino e abbiamo ripristinato l'acqua coi nostri mezzi".