L'appello

De Iaco: "E' l'estate peggiore per il Pronto soccorso italiano"

Il presidente della Società italiana di medicina d'emergenza urgenza denuncia: "Nel 2022 si sono dimessi 600 medici, abbiamo bisogno di aiuto"

“Emergenza Covid, emergenza metereologica, colpi di calore: è l’estate peggiore per il pronto soccorso italiano. Nei Pronto Soccorso italiani mancano circa 4.200 medici, secondo i dati dello scorso novembre della Simeu (Società italiana di medicina d'emergenza urgenza). E sono già 600 i medici che nel 2022 si sono dimessi, in pratica 100 al mese. Garantire l'assistenza è sempre più difficile, anche perché le richieste di aiuto sono aumentate (in media del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno)”. A lanciare l’appello è Fabio De Iaco, presidente Simeu.