Il campanile si sbriciola per la scossa di terremoto nelle Filippine

Il Bantay Belfry risale alla fine del Cinquecento, costruito come torre di guardia per l'avvistamento dei pirati

Uno storico campanile, costruito durante il periodo coloniale spagnolo, è stato danneggiato dalla scossa di terremoto che ha colpito oggi il nord delle Filippine. Il campanile Bantay è stato parzialmente distrutto a Vigan City, nella provincia di Ilocos Sur. I filmati mostrano la caduta di frammenti di pietra mentre i turisti si allontanano impauriti. La struttura era stata costruita nel 1590 originariamente come torre di avvistamento per i pirati. Il suo nome, Bantay, significa "guardia" nella lingua locale. 

L'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia (PHIVOLCS) ha dichiarato che il terremoto ha colpito alle 8:43 ora locale a tre chilometri a ovest-nord-ovest del comune di Tayum, nella provincia di Abra. L'epicentro della scossa è stato registrato a una profondità di 25 chilometri.

Vedi anche:

Terremoto nelle Filippine, le immagini