Kashmir

India, nubifragio si abbatte sul santuario: almeno 16 morti tra i fedeli e oltre 40 dispersi

Spazzate via le tende di diecimila persone nell'area del remoto santuario di Amarnath, a quota 3.888 metri. Si teme che il bilancio possa aggravarsi

Sedici persone sono morte e altre 40 risultano disperse nel Kashmir indiano a causa di un improvviso e violento nubifragio che si è abbattuto vicino a un popolare luogo di pellegrinaggio: lo hanno reso noto funzionari locali. 

Circa 10.000 persone erano accampate nell'area del remoto santuario di Amarnath - situato nell'omonima grotta, a un'altitudine di 3.888 metri - quando si è abbattuto il nubifragio, che ha spazzato via centinaia di tende dei fedeli. 

"Finora abbiamo trovato 16 corpi e almeno 40 persone sono disperse", ha detto un funzionario dell'agenzia statale per i disastri. "Le forze di sicurezza e tutte le squadre di soccorso stanno cercando i dispersi e i feriti", ha aggiunto.