Dopo la terribile tragedia

Marmolada, il video mostra gli occhi elettronici mentre sorvegliano il ghiacciaio

Questi dispositivi sono vitali per comprendere eventuali movimenti per cui debba scattare l'allarme

Dal giorno del crollo, sono diversi gli strumenti posizionati dai soccorritori a quota 2.700 metri per monitorare costantemente il ghiacciaio. Questi occhi elettronici sono vitali per comprendere eventuali movimenti per cui debba scattare l'allarme che porti all'evacuazione dei soccorritori, impegnati nelle ricerche, presenti a valle della colata.