La guerra in Ucraina

Ecco la prima nave turca carica di grano che lascia il porto di Odessa

Dopo la firma dell'accordo sul grano, il cargo è diretto in Libano. Secondo l'Ucraina ci sarebbero "20 milioni di tonnellate in attesa di esportazione"

È salpata da Odessa la prima nave mercantile che trasporta grano. Una partenza che segnala la fine del blocco sull'esportazione della materia prima nel mondo. Stando a quanto dichiarato dall'Ucraina, nei depositi ci sarebbero oltre 20 milioni di tonnellate in attesa. Il grano ucraino mostrano la nave mercantile turca “Razoni”, che batte bandiera dello stato della Sierra Leone, Africa occidentale, mentre lascia Odessa per raggiungere il Libano. Seguiranno altre navi.

La partenza del grano ucraino a bordo della nave “Razoni” è frutto dell'accordo concluso lo scorso 22 luglio, tra Ucraina, Russia e Turchia, attraverso la mediazione delle Nazioni Unite. Le esportazioni di grano avverranno da tre porti ucraini attraverso lo stretto del Bosforo, passando per Istanbul, ovvero l'unica rotta marittima dal Mar Nero al Mar Mediterraneo. La Russia si è impegnata a far navigare le navi attraverso un corridoio marittimo e a non attaccare le imbarcazioni né i porti coinvolti.