Le nuove frontiere della pubblicità

Tokyo, il gigantesco cane 3D che saltella da un cartellone a un altro

E' della razza Akita, la stessa del celebre Hachito celebrato con una statua accanto al frequentatissimo incrocio di Shibuya

Un cane salta da un manifesto pubblicitario all'altro nel quartiere dello shopping di Shibuya a Tokyo. L'animazione 3D che sembra uscire dallo schermo attirando l'attenzione di tutti è l'ultima novità tecnologica della megalopoli.

Il cucciolo appare ogni ora su otto pannelli pubblicitari adiacenti, saltando dall'uno all'altro e prendendo al volo un frisbee.

"Qui a Shibuya come vedete di schermi ce ne sono tanti", dice Noboru Takawa, abitante di Tokyo. "Ma sono tutti bidimensionali. Ci siamo tutti abituati, non c'è niente di nuovo. Ma una pubblicità in 3D, quella attira l'attenzione di tutti".

Il cane in 3D è della razza Akita, la stessa del celebre Hachito. Protagonista anche di un film con Richard Gere, Hachito per dieci anni si recò alla frequentatissima stazione di Shibuya aspettando il padrone morto. Dal 1934 ha la sua statua. Il cane in 3D non sarà altrettanto fedele, ma catalizza l'attenzione come il gatto in 4K mostrato a Tokyo l'anno scorso che diventò virale.