Dietro le linee nemiche

Un'altra base militare colpita in territorio russo - Video

Un missile ucraino ha centrato l'obiettivo nella regione di Bryansk, circa 40 chilometri a Nord del confine. Mosca: "Nessuna vittima né danni"

Un missile ucraino, forse un Tochka di fabbricazione sovietica, ha colpito nella notte tra lunedì e martedì la base del 488° reggimento motorizzato fucilieri a Klintsy, nella regione russa di Bryansk, dove sarebbe ospitata anche un'officina per la riparazione di veicoli blindati. Klintsky si trova una quarantina di chilometri a Nord del confine con l'Ucraina. È il quarto attacco in otto giorni che Kiev sferra contro obiettivi militari in territorio russo.

In questo video un militare, fuori campo, afferma: "Ecco le conseguenze dell'attacco notturno. Le schegge sono volate fin lì. Questo è il cratere,  qui ci sono dei veicoli ribaltati, non so se fossero carri armati. La nostra mensa non è molto distante, anche i nostri alloggi sono stati danneggiati"

Il governatore regionale Alexander Bogomaz ha parlato genericamente di un bombardamento “sulla città”, negando che ci siano state vittime o danni e ha aggiunto che "il missile è stato distrutto dalla contraerea, alcune parti hanno colpito il territorio di una zona industriale".