In tempi di guerra

La Battaglia di Kursk spiegata all'università: niente libri, in palestra sfilano i carri armati

Le immagini della ricostruzione storica avvenuta in un istituto della città di Samara, Russia

Fa discutere, e stando ad alcuni canali russi ci sarebbero anche delle denunce, la ricostruzione della battaglia di Kursk (Il più grande scontro di mezzi corazzati della storia, ndr) andata in scena in una palestra dell'università nella regione di Samara, in Russia. A finire nel mirino non è stato il “modo di insegnare”, forse, nemmeno i finti carri armati e le finte armi, e probabilmente neanche il messaggio d'orgoglio considerando che nel '43 le forze sovietiche riuscirono a fermare l'offensiva tedesca sul fronte orientale durante la Seconda Guerra Mondiale, quanto il finanziamento che sarebbe stato sborsato per lo spettacolo: 2,2 milioni di rubli prelevati dal fondo presidenziale, circa 27 mila euro, concessi da Sergej Ivanov (Politico e generale russo).