La guerra in Ucraina

Calciatori russi e ucraini alloggiano nello stesso hotel in Turchia: la mega rissa nei corridoi

Scambi di accuse e versioni discordanti accompagnano la colluttazione avvenuta in albergo tra i giocatori del Minaj e quelli del club russo Shinnik

La guerra divide ed esaspera gli animi. Alloggiati nello stesso hotel in Turchia, i calciatori di una squadra russa e ucraina si sono affrontati nei corridoi dell'albergo. Le accuse verbali sono presto degenerate in rissa e soltanto l'intervento della polizia è riuscito a sedare gli animi. Già alla vigilia del match, la squadra ucraina aveva chiesto agli organizzatori di non essere alloggiata nello stesso albergo delle squadre russe. Invece i club calcistici Minaj e Shinnik si sono ritrovati entrambi all'hotel Royal Seginus. Discordanti le versioni su quando accaduto. I giocatori russi sostengono che gli ucraini avrebbero cercato di costringere i calciatori dello Shinnik a cantare l'inno ucraino e di aver aggredito un russo in ascensore. Il Minaj, invece, in una nota accusa “il vergognoso comportamento dei giocatori russi e i loro canti provocatori”.