Spazio

Lancio riuscito per il Falcon 9 di SpaceX: in orbita altri 22 satelliti Starlink

Per il primo stadio del booster si tratta del 15° riutilizzo. Posticipato a sabato il lancio del Falcon Heavy

Lancio riuscito per il razzo Falcon9 di SpaceX che alle 6:01 ora italiana è decollato da Cape Canaveral con a bordo 22 nuovi satelliti della costellazione internet Starlink da immettere nell'orbita terrestre bassa (Leo).

Il primo stadio del razzo è atterrato con successo sulla nave drone "A Shortfall of Gravitas", nell'oceano Atlantico, completando il suo 15mo riutilizzo dopo aver già lanciato i satelliti GPS III Space Vehicle 04, GPS III Space Vehicle 05, Inspiration4, Ax-1, Nilesat 301, OneWeb Launch 17, ARABSAT BADR-8, e sette precedenti missioni Starlink.

Slitta invece alle 5:04 ora italiana di domani (sabato 29 luglio) il lancio del Falcon Heavy che immetterà nell'orbita geosincrona il satellite per le comunicazioni a banda larga Jupiter 3, della EchoStar, che fornirà connettività internet nelle zone rurali degli States oltre a servizi di connettività wi-fi in volo.