Le immagini satellitari del checkpoint a Gaza prima e dopo l'attacco del 7 ottobre

Mentre l'immagine del giugno 2023 mostra una struttura allungata integra al posto di controllo di Erez, l'immagine satellitare scattata domenica ha mostrato danni e violazioni in diversi punti

Le immagini satellitari di Planet Labs PBC mostrano un check point lungo il confine tra Gaza e Israele prima e dopo essere stato occupato da Hamas durante la recente incursione in Israele del 7 ottobre.

Mentre l'immagine del giugno 2023 mostra una struttura allungata integra al posto di controllo di Erez, l'immagine satellitare scattata domenica (8 ottobre) ha mostrato danni e violazioni in diversi punti.

I combattenti di Hamas hanno lanciato un attacco a sorpresa contro Israele sabato, occupando posizioni militari israeliane e posti di controllo lungo il confine con Gaza. 

Le possibili conseguenze sui mercati, i titoli e dunque l'economia mondiale europea preoccupano i leader politici mentre riaffiora lo “spettro” di una potenziale crisi energetica, possibile nel caso di un prolungamento del conflitto, e soprattutto - scrivono diversi analisti finanziari - nel caso di un allargamento ad altri paesi dell'area. 

Il precedente, la crisi energetica del 1973
Durante il conflitto del 1973, i paesi arabi associati all'OPEC (l'organizzazione dei paesi esportatori di petrolio) diedero il via a rilevanti aumenti del prezzo del barile del petrolio e disposero un embargo, nei confronti dei paesi maggiormente filo-israeliani. Le misure condussero ad una impennata dei prezzi e ad una repentina interruzione del flusso dell'approvvigionamento di petrolio verso le nazioni importatrici. 
I mercati stanno seguendo l'attuale conflitto con attenzione, al momento le borse appaiono caute e non ci sono cali di titoli preoccupanti, anche se gli analisti economici paventano possibili rialzi per luce e gas, se la crisi dovesse andare avanti e specialmente in caso di un allargamento ad altri paesi.

Il rischio caro bollette dopo l'attacco di Hamas, la guerra in Israele scuote l'energia: l'impennata di gas e petrolio