Ucraina

Zelensky a Bruxelles: "Sappiamo che cos'è il terrorismo: sostegno a Israele"

Il presidente ucraino a sorpresa al quartier generale della Nato. Stoltenberg: "La battaglia dell'Ucraina è la nostra, vi aiuteremo finché sarà necessario"

"Noi siamo in guerra e comprendiamo che cosa significhi avere attacchi terroristici. Ricordo i primi giorni della nostra guerra su larga scala iniziata con attacchi terroristici dalla Bielorussia con missili e dall'esercito russo e sapete che è stata la più grande tragedia che abbiamo avuto, così tante persone morte ed è stato molto importante non essere soli. Può aiutare a salvare la nazione. Perciò la mia raccomandazione ai leader del mondo è di andare in Israele per sostenere le persone, non sto parlando di istituzioni, ma solo di sostenere le persone che hanno subito attacchi terroristici. Le persone che stanno morendo ora. Questo è molto importante". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Zelensky, nel punto stampa con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al suo arrivo al quartier generale della Nato a Bruxelles

"La nostra priorità è avere un sistema di difesa aereo. Ne abbiamo bisogno in punti ben specifici del nostro territorio. Ne abbiamo bisogno per cacciare via i russi dal nostro territorio", ha aggiunto.

Si tratta della prima volta che Zelensky visita il quartier generale dell'Alleanza a Bruxelles. "Sono qui per preparare la resilienza dell'Ucraina" in vista dell'inverno, ha aggiunto.