Secondo l'Istituto ucraino per la memoria nazionale le vittime furono 107

L'Ucraina si prepara a celebrare il decimo anniversario delle proteste di massa: il video

Conosciute come la "Rivoluzione della Dignità", le manifestazioni antigovernative portarono alla fuga dell'allora presidente Viktor Yanukovich in Russia

Martedì (domani) l'Ucraina celebrerà il decimo anniversario delle proteste di massa del Paese: conosciute come la Rivoluzione della Dignità, le manifestazioni antigovernative portarono alla fuga dell'allora presidente Viktor Yanukovich in Russia. Secondo l'Istituto ucraino per la memoria nazionale le vittime furono 107.

Le proteste di massa sono scoppiate dopo che il presidente filorusso ha rifiutato un patto con l’Unione Europea a favore di stretti legami con la Russia, che gli offriva un piano di salvataggio di 15 miliardi di dollari. In gran parte pacifiche, le manifestazioni erano diventate violente dopo che Yanukovich fece approvare un'ampia legislazione anti-protesta.

Nonostante le calamità che gli ucraini dovettero affrontare, questo periodo portò profondi cambiamenti, unendo la nazione a un livello senza precedenti nei suoi 32 anni di indipendenza.