Londra

Il discorso del re: Carlo III inaugura l’anno parlamentare

Oltre a essere il primo discorso del re al Parlamento da quando è salito al trono l'anno scorso, è anche il primo mandato di Sunak a Downing Street e molto probabilmente l'ultimo prima delle elezioni previste per il prossimo anno

Il sovrano ha letto in aula un discorso preparato dal governo, adottando il tradizionale tono neutro per non apparire di parte. Carlo ha già pronunciato una volta il discorso, in occasione dell'ultima cerimonia di apertura del parlamento nel maggio 2022. Questo è il primo discorso del governo del premier Rishi Sunak e potrebbe anche essere l'ultimo prima delle elezioni generali dell'anno prossimo.

Carlo ha spiegato di voler leggerlo nel ricordo dello "spirito di servizio" verso il paese esercitato senza risparmio "dalla mia amata madre" dal 1952 alla morte. È poi passato all'elencazione dei 21 progetti di legge e delle iniziative messe in cantiere per il prossimo anno dal "mio governo". In un contesto che il gabinetto Tory di Rishi Sunak sottolinea essere caratterizzato per il Regno Unito dalle pesanti "sfide" lasciate in eredità in primis "dalla pandemia di Covid e dalla guerra in Ucraina" innescata dall'invasione della Russia. 

Il tono è rimasto strettamente neutrale anche quando il sovrano ha letto - fra i vari provvedimenti che includono strette su legge e ordine, promesse di rilancio dell'economia, impegni a combattere l'antisemitismo - l'intenzione programmatica di proseguire sulla strada della transizione verso le emissioni zero, ma anche di moltiplicare "le licenze" per la ripresa dell'estrazione di "gas e petrolio" nel regno: misura lontana dalle battaglie ambientaliste personali fatte sue da Carlo per decenni pionieristicamente, fin da quando era erede al trono. Il monarca costituzionale ha chiuso "il discorso del re" al parlamento con l'abituale invocazione della "benedizione di Dio onnipotente" sulle teste di chi guida politicamente la Nazione. Infine ha ripreso la via di Buckingham palace - da dove era giunto al suono dell'inno nazionale god save the king e accolto dalle salve di cannone sparate tradizionalmente da Green park - in corteo in carrozza, con accanto la regina Camilla.