Sesto giorno di tregua

Al valico di Rafah nuovo convoglio di ostaggi liberati: dentro solo due donne russo-israeliane

Un convoglio che trasportava ostaggi liberati ha attraversato Rafah. Fonti al valico hanno precisato che dentro c'erano solo le due donne russo-israeliane, liberate oggi. Secondo il Times of Israel si attende il rilascio di altri 10 ostaggi in serata

Nel sesto giorno di tregua, un nuovo convoglio che trasportava ostaggi sequestrati dai militanti di Hamas è arrivato al confine di Rafah. Fonti al valico di Rafah hanno precisato che all'interno dei veicoli c'erano solo le due donne russo-israeliane, liberate oggi.

Secondo il Times of Israel si attende nella serata il rilascio di altri 10 ostaggi.

Le due donne liberate sono Elena Trupanov, 50 anni, e sua madre Irena Tatti, 73 anni, rilasciate da Hamas come "omaggio a Putin". Ilan Schusterman, un amico della famiglia Tropanov, ha detto ad Haaretz di aver ricevuto un aggiornamento ufficiale dall'Idf sul loro rilascio. Trupanov e Tatti sono state rapite dal kibbutz Nir Oz insieme al figlio di Tatti Sasha e alla sua ragazza Sapir Cohen. Il marito di Trupanov, Vitaly, è stato ucciso da Hamas.