Cinema

Al via il Festival di Berlino, due i film italiani in concorso. Ultima direzione per Chatran

Sei i titoli italiani selezionati alla 74ma Berlinale. Dal debutto di fuoco di Margherita Vicario alla sci-fi di Piero Messina, passando per le serie, il documentario di Costanza Quatriglio e l'opera seconda di Carlo Sironi

Si apre stasera (per chiudersi il 25) la 74esima edizione del festival Internazionale del cinema di Berlino. All’interno del concorso principale, spazio per due film italiani: “Another End” di Piero Messina e “Gloria!” di Margherita Vicario.  A rappresentare il nostro paese ci saranno fuori concorso anche le serie tv “Dostoevskij”, scritta e diretta dai fratelli D’Innocenzo, e “Supersex”, serie Netflix che racconta la vita e la carriera del divo del porno Rocco Siffredi, interpretato da Alessandro Borghi. All’interno di Forum ci sarà invece “Il cassetto segreto” di Costanza Quatriglio, mentre nel gruppo Generation14plus il nuovo film di Carlo Sironi, “Quell’estate con Irène”. Il corrispondente Rino Pellino ha intervistato il direttore artistico, italiano, Carlo Chatrian che con questa edizione termina il suo mandato.