Il documento

Se questo è un ospedale. Gli effetti di un bombardamento a Khan Yunis

Un video amatoriale mostra gli effetti dell'ultimo bombardamento israeliano sull'ospedale Al-Amal di Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza, una delle poche strutture sanitarie ancora attive nel pieno dei combattimenti

Un video girato con un telefonino e diffuso online dalla Mezzaluna Rossa Palestinese mostra fumo, fiamme e distruzione nei locali dell’ospedale Al-Amal di Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza dopo i bombardamenti israeliani di martedì 20 febbraio. Si tratta di una delle poche strutture sanitarie ancora parzialmente funzionanti, nonostante da almeno 30 giorni sia circondato dalle truppe israeliane, che effettuano frequenti incursioni. Il comando israeliano sostiene di avere catturato diversi miliziani di Hamas che si nascondevano nei locali della struttura.

Dopo l'ultimo bombardamento, un portavoce della Mezzaluna Rossa Palestinese ha confermato cinque feriti. La data e il luogo del filmato sono stati confermati alla Reuters da un portavoce della Ong.

Il ministero della Sanità di Gaza, legato ad Hamas, afferma che un totale di 69.333 persone sono state ferite nella Striscia dalle operazioni israeliane dall'inizio della guerra, oltre ai 29.313 morti, di cui 118 uccisi nelle ultime 24 ore.