Giappone

Buffo o inquietante? Il panda scheletro adesso ha un nome scientifico

Appartenente alla specie delle ascidie, è diventato virale per la forma e le macchie nere dopo che le sue immagini sono state diffuse sui social

Il panda scheletro è una delle specie marine più popolari del Giappone da quando le sue immagini sono finite on line. Con la sua struttura corporea che ricorda uno scheletro e le macchie nere “da panda” è tra le creature più ricercate dai subacquei  che visitano l'isola di Kumejima. Anche se la Rete ha coniato il nome "gaikotsundahoya", che letteralmente significa "scheletro panda schizzo di mare", alla creatura marina, che appartiene alla specie delle Ascidie, non era mai stato assegnato finora un nome scientifico. Adesso ce l'ha. A metterlo nero su bianco è stato un gruppo di ricercatori giapponesi nel primo studio scientifico dedicato espressamente al panda scheletro, che ufficialmente adesso è una “Clavelina Ossipandae”.

“Le parti bianche che sembrano ossa sono i vasi sanguigni che corrono orizzontalmente attraverso le branchie delle ascidie. Le parti nere sulla testa che sembrano gli occhi e il naso di un panda sono ancora da studiare”, ha detto Naohiro Hasegawa, un ricercatore specializzato in ascidie dell'Università di Hokkaido del nuovo articolo.

Hasegawa ha visto per la prima volta le immagini dell'animale mentre navigava su Twitter (ora X) nel 2018. "È stato a quel punto che ho capito che probabilmente era piuttosto raro perché sembrava diverso dalle altre ascidie", ha detto.