La mostra

"Castel Gandolfo 1944" una storia di accoglienza e ristoro

Un'esposizione nella residenza estiva dei Pontefici ripercorre la storia di migliaia di sfollati in fuga dai bombardamenti americani che, confidando nella protezione offerta dall’extraterritorialità dei luoghi, si rifugiarono sui Castelli Romani

La mostra “Castel Gandolfo 1944”, a 80 anni dal bombardamento alleato che il 10 febbraio del 1944 colpì la villa estiva di Propaganda Fide - all’interno delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo - provocando oltre cinquecento vittime tra i profughi rifugiati, ricorda quel passaggio storico di straordinaria accoglienza, tra assistenza e cure prestate agli sfollati e offre immagini inedite.