In Arabia Saudita

La corsa a ostacoli nel deserto tra dune, fango, arrampicate e allenamenti al limite

Si chiama Saudi Tough Mudder e attira decine di persone da tutto il mondo che vogliono mettere alla prova la propria resistenza fisica. In palio, 80mila dollari

Otto ore nel deserto senza fermarsi mai, tra dune, crepacci, corse nel fango, tuffi nel vuoto e reti che ingabbiano i movimenti sotto le quali strisciare senza mai perdersi d'animo in un percorso a ostacoli lungo 10 km.

Si chiama non a caso Tough Mudder la competizione che quest'anno ha riunito decine di uomini e donne provenienti da tutto il mondo che si sono sfidati per conquistare il primo premio di 80mila dollari e il riconoscimento di una resistenza fisica e mentale fuori dal comune.