La denuncia

Marija Pevcich: "Navalny è morto proprio quando stava per essere liberato"

La presidente del Fondo anti-corruzione rilancia l'ipotesi avanzata da Bild e Wall Street Journal, secondo i quali il dissidente russo stava per essere scambiato con uno 007 di Mosca in carcere in Germania per l'omicidio di un ceceno

"Aleksej Navalnyj è morto proprio quando stava per essere rilasciato in uno scambio di prigionieri". La presidente del Fondo anti-corruzione, Marija Pevcich, rilancia l'ipotesi avanzata dal quotidiano tedesco Bild e dal Wall Street Journal.

Un negoziato tra Germania, Stati Uniti e Russia per scambiare Navalnyj e due statunitensi con Vadim Krasikov, ex 007 di Mosca all'ergastolo per l'omicidio di un ceceno. "Sappiamo perché Putin ha ucciso Aleksej, scopriremo esattamente chi e come ha commesso questo crimine", promette intanto Yulia, la vedova di Navalny.