Piazza del Campidoglio

Fiaccolata per Navalny, il sindaco di Roma Gualtieri: "Siamo qui per gridare 'Fermati' a Putin"

"La morte di Navalny la considerano come atto di forza, ma in realtà è un segno di debolezza, di paura e di distacco dal popolo russo", ha detto

"Da Roma parte un appello a Putin. Oggi siamo qui a gridare fermatevi. Come capitale abbiamo pagato anche noi le conseguenze nefaste del tracollo della democrazia. La morte di Navalny magari la considerano come atto di forza ma in realtà è un segno di debolezza, di paura e di distacco dal popolo russo". Lo dice il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, in piazza del Campidoglio alla fiaccolata per Alexi Navalny.