Nuova bufera a Buckingham Palace

Harry e Meghan rilanciano il loro vecchio sito e lo chiamano "Sussex.com": scatta la polemica reale

Il principe e sua moglie ci riprovano e dopo il sito web “Archewell” ora ne aprono uno nuovo dove compaiono i loro sforzi filantropici ma anche commerciali

La Famiglia reale britannica è in allarme: il principe Harry e Meghan Markle lanciano un nuovo sito: “Sussex.com”. A suo tempo, già la regina Elisabetta aveva chiesto di non usare i titoli nobiliari per fini commerciali. Il sito, anche se contiene anche iniziative benefiche, fa discutere e le accuse sono sia di interessi economici sia di voler sfruttare i titoli. La piattaforma mostra le biografie dei due reali, oltre ai collegamenti esterni alle loro iniziative imprenditoriali e umanitarie. 

Meghan, la duchessa del Sussex, ha parlato per la prima volta dopo il rebranding del nuovo sito web, dove il vecchio chiamato “Archewell”, dismesso, reindirizza.

"C'è un motivo per cui lavoro con Ryan e il talentuoso team di Article da un decennio", si legge nella dichiarazione di Meghan, "la loro attenzione ai dettagli, la loro creatività e cura, e l'approccio attento al design e all'esperienza dell'utente. Non sono solo designer; sono collaboratori che elevano le tue idee in identità visive. Sono un'azienda molto speciale. Inoltre sono canadesi, quindi sono una fan".    

La decisione "provocatoria" del principe Harry e Meghan Markle di rilanciare il loro vecchio sito web “Archewell” - sotto cui rientravano tutti i loro sforzi filantropici e commerciali - con "Sussex.com" ha suscitato molte accuse e alcuni pensano che stiano cercando di "fare di nuovo i reali". 

“Royal insider” del Daily Mail hanno denunciato che il sito nuovo, "non abbia senso" e crei una "linea sfocata tra passato e presente" poiché alla coppia è stato detto di  abbandonare il titolo di "Sussex" già nel 2020, dopo aver “divorziato” dalla Casa reale.