A 600 metri di profondità

Il tesoro del galeone: la Colombia annuncia una spedizione sul San José

Si ritiene che la nave, affondata nel 18° secolo nei Caraibi, contenga un carico del valore di miliardi di dollari

Il governo colombiano ha annunciato un'esplorazione subacquea nel Mar dei Caraibi, a oltre 600 metri di profondità, per indagare e cercare di recuperare oggetti dal mitico galeone San José

La nave, costruita nel 1696 e appartenuta alla flotta di Filippo V di Spagna, venne affondata il 10 giugno 1708 insieme al suo carico d'oro, argento e smeraldi al largo della costa di Cartagena. Il suo relitto fu individuato nel 2015.

Si tratta della prima fase della ricerca scientifica sulla nave, che mira a raccogliere informazioni per determinare quali oggetti siano idonei a un possibile recupero. Per lo scopo sarà utilizzato un robot sottomarino guidato da una nave multifunzione. La Colombia investirà circa 4,5 milioni in questa missione scientifica che dovrebbe iniziare nella seconda metà del 2024.

La direttrice del Colombian Institute of Anthropology and History, Alhena Caicedo Fernandez: "Credo che sia volontà sia del governo colombiano che di quello spagnolo di considerare il galeone di San José come patrimonio condiviso. Possiamo tradurre questa intenzione in uno scenario di cooperazione e collaborazione che permetterà a entrambi gli Stati di gestire il San Jose come patrimonio che non appartiene solo alla Spagna o alla Colombia".