Induismo e politica

Il bagno mistico del premier Modi, a mani giunte sott'acqua tra i resti della città sacra sommersa

Il primo ministro si è calato nelle acque davanti al Tempio Dwarkadhish: "Pregare nella città di Dwarka è stata un'esperienza molto divina"

Si è immerso sott'acqua, indossando l'abito tradizionale indù e, a proteggerlo, un casco subacqueo, aiutato da un gruppo di sommozzatori. E lì, a Dwarka, tra quelli ritenuti essere i resti della città leggendaria governata dal Krishna, il premier indiano Modi si è raccolto in preghiera.

“Pregare nella città di Dwarka, che è immersa nelle acque, è stata un'esperienza molto divina. Mi sono sentito connesso a un'antica epoca di grandezza spirituale e di devozione senza tempo. Che Bhagwan Shri Krishna ci benedica tutti”, ha scritto poi sul profilo ufficiale X. 

Secondo quanto riportato nelle sacre scritture induiste, la città fu coperta dal mare dopo la partenza di Krishna dalla terra.