Due anni di guerra

Kiev, Meloni annuncia la firma degli accordi strategici: aiuti finanziari e militari per dieci anni

La premier nel punto stampa dopo la cerimonia all'aeroporto di Hostomel, a due anni dall'inizio dell'invasione russa: "Confondere la tanto sbandierata parola pace con la resa, come fanno alcuni, è un approccio ipocrita che non condivideremo mai"

Firmato l'accordo sulla sicurezza tra Italia e Ucraina, l'intesa avrà durata decennale. Lo hanno annunciato a Kiev la premier, Giorgia Meloni, e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. “L'accordo che abbiamo firmato oggi è il più completo e importante impegno che l'Italia abbia preso con Paese non membro della Nato” ha spiegato Meloni.

“Vorrei ricordare che è molto importante firmare questi accordi sulla sicurezza - ha aggiunto Meloni -, credo siano la migliore pre-condizione possibile per qualsiasi pace giusta e duratura”. L'accordo prevede un sostegno dell'Italia a Kiev “sul piano finanziario e militare: l'impegno è a continuare gli sforzi significativi sia dal punto di vista militare che di sostegno al bilancio, di sostegno umanitario e accoglienza ai rifugiati” ha proseguito Meloni, che non ha fornito altri dettagli sull'impegno finanziario concreto che l'Italia destinerà all'Ucraina.

Confondere la tanto sbandierata parola pace con la resa, come fanno alcuni, è un approccio ipocrita che non condivideremo mai” ha anche precisato la presidente del Consiglio.